Detrazioni - Guida al Calcolo Imu -

 

IMU
Soggetti Passivi IMU
Aliquote Imu
Calcolo IMU
Service Tax 2014
Abitazione Principale
Detrazioni
Esempi Calcolo IMU
Versamento IMU
Seconde Case
Imu Imprese
Immobili Inagibili
Imu in agricoltura
Dichiarazione Imu
F24 Imu
Ravvedimento
Categorie Catastali
Domande e Risposte
Circolare Imu n. 3df
Decreto IMU
Norme Recenti

LA DETRAZIONE PER L’ABITAZIONE PRINCIPALE  E  PER LE RELATIVE PERTINENZE

• Per l’abitazione principale e per le relative pertinenze è riconosciuta, oltre all’aliquota ridotta, anche una detrazione pari a € 200 per il periodo durante il quale si protrae la destinazione;

• se l’unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi in egual misura e proporzionalmente al periodo per il quale la destinazione stessa si verifica.

Ad esempio, se l’abitazione è posseduta da due coniugi che vi risiedono e dimorano per l’intero anno, a ciascuno di essi spetta la detrazione di € 100 (€ 200/2). Se, invece, l’abitazione è posseduta da 4 soggetti passivi che vi risiedono e dimorano per l’intero anno, a ciascuno di essi spetta la detrazione di € 50 (€ 200/4).

 

ALTRI CASI DI DETRAZIONE

• La sola detrazione prevista per l’abitazione principale e per le relative pertinenze si applica altresì a:

 le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari;

 gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o altrimenti denominati.

 

LA MAGGIORAZIONE DELLA DETRAZIONE

• La detrazione di € 200 è maggiorata di € 50 per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, a condizione che lo stesso dimori abitualmente e risieda anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

• La maggiorazione non può superare € 400 e, pertanto, l’importo complessivo della detrazione (€ 200) e della maggiorazione non può risultare superiore a € 600.

 

CALCOLO DELLA MAGGIORAZIONE

Il diritto alla maggiorazione spetta:

• fino al compimento del 26° anno di età, per cui si decade dal beneficio dal giorno successivo a quello in cui si è verificato l’evento.

• per potere computare l’intero mese nel calcolo della maggiorazione, occorre che:

 il compimento del 26° anno di età si verifichi dal 15° giorno del mese in poi;

 la nascita si sia verificata da almeno 15 giorni.

Per un corretto calcolo dell'imu bisogna, pertanto, tenere in considerazioni le detrazioni spettanti corrette.

 

 

Le informazioni presenti sul sito Calcolo Imu sono tratte dalla guida ufficiale all'IMU redatta dal Ministero dell'Economia e delle Finanze