Versamento IMU - Guida al Calcolo Imu -

 

IMU
Soggetti Passivi IMU
Aliquote Imu
Calcolo IMU
Service Tax 2014
Abitazione Principale
Detrazioni
Esempi Calcolo IMU
Versamento IMU
Seconde Case
Imu Imprese
Immobili Inagibili
Imu in agricoltura
Dichiarazione Imu
F24 Imu
Ravvedimento
Categorie Catastali
Domande e Risposte
Circolare Imu n. 3df
Decreto IMU
Norme Recenti

VERSAMENTO IMU PER L'ANNO 2013

A differenza di quanto stabilito nell'anno precedente per il 2013 sono previste solo due rate per il versamento dell'IMU:

- la prima rata pari al 50% di quanto dovuto nell'anno precedente (se il Comune non ha provveduto ad adeguare le aliquote per il 2013) da corrispondere entro il 17 giugno 2013 (poichè il 16 giugno cade di domenica);

- la seconda rata a saldo da versare entro il 16 settembre 2013

--------------------------------------------------------------------------

IL VERSAMENTO DELL’IMU PER L’ANNO 2012 PER L’ABITAZIONE PRINCIPALE E PER LE RELATIVE PERTINENZE

Il versamento dell’IMU è effettuato in tre rate:

• la prima e la seconda rata in misura ciascuna pari ad un terzo dell’imposta calcolata applicando l’aliquota di base e la detrazione da corrispondere rispettivamente entro il 18 giugno e il 17 settembre;

• la terza rata è versata, entro il 17 dicembre, a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno con conguaglio sulle precedenti rate.

 

In alternativa il contribuente può effettuare il versamento dell’IMU in due rate:

• la prima rata entro il 18 giugno, in misura pari al 50% dell’importo ottenuto applicando le aliquote di base e la detrazione;

• la seconda rata, entro il 17 dicembre, a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno, con conguaglio sulla prima rata.

 

IPOTESI DEL PAGAMENTO IN 3 RATE

Rendita catastale dell’abitazione principale = € 750 ed IMU lorda = € 504

Rendita catastale della pertinenza (C/2 oppure C/6 oppure C/7) = € 60 ed IMU lorda = € 40,32

Aliquota di base relativa all’abitazione principale e alle sue pertinenze = 0,4%

Detrazione per abitazione principale e relative pertinenze = € 200

Maggiorazione detrazione per figli a a carico = € 100

 

1° Rata entro il 18 giugno

IMU abitazione principale € 504 x 33,3% = € 167,83 

+ IMU pertinenza € 40,32 x 33,3%          = € 13,43

= IMU lorda                                          = € 181,26

 – Detrazione € 200 x 33,3%                   = €  66,6

 – Maggiorazione Detrazione €100 x 33,3%= €  33,3

= IMU netta da pagare entro il 18 giugno      €  81,36 con arrotondamento  € 81,00

(codice tributo per F-24: 3912)

Il contribuente deve indicare nell’apposito rigo dell’F-24 la detrazione, compresa la maggiorazione, pari a € 66,6 + € 33,3 = € 99,9 con arrotondamento € 100.

 

 2° Rata entro il 17 settembre

IMU netta da pagare =  € 81,36 con arrotondamento € 81,00

(codice tributo per F-24: 3912)

Il contribuente deve indicare nell’apposito rigo dell’F-24 la  detrazione, compresa la maggiorazione,  pari a € 66,6 + € 33,3 = € 99,9 con arrotondamento € 100.

 

3° Rata entro il 17 dicembre

Se le aliquote non subiscono modificazioni il saldo è pari alla differenza tra l’IMU totale dovuta e la  somma delle prime due rate già versate.

Se, invece, il comune, a settembre, delibera un’aliquota diversa, per esempio pari a 0,5%, l’IMU da versare a saldo entro  il 17 dicembre sarà così determinata:

 

€ 126.000 (base imponibile abitazione) x 0,5% = € 630 (imposta annua lorda abitazione)

€ 10.080 (base imponibile pertinenza) x 0,5% = € 50,4 (imposta annua lorda pertinenza)

IMU lorda                                                       € 680,4

- Detrazione annua                                           € 200     

– Maggiorazione Detrazione                               € 100     

= IMU ricalcolata in base alla nuova aliquota       € 380,4 

– IMU pagata in acconto = € 81+ € 81 =           €  162   

= IMU netta da pagare entro il 17 dicembre    €  218,40 con arrotondamento € 218

(codice tributo per F-24: 3912)

Il contribuente deve indicare nell’apposito rigo dell’F-24 la detrazione, compresa la maggiorazione,   pari a  € 200+ € 100 = € 300 – 200 (detrazione utilizzata in acconto) = € 100.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

IPOTESI DEL PAGAMENTO IN 2 RATE

Rendita catastale dell’abitazione principale = € 750 ed IMU lorda = € 504

Rendita catastale della pertinenza (C/2 oppure C/6 oppure C/7) = € 60 ed IMU lorda = € 40,32

Aliquota di base relativa all’abitazione principale e alle sue pertinenze = 0,4%

Detrazione per abitazione principale e relative pertinenze = € 200

Maggiorazione detrazione per figli a a carico = € 100

 

1° Rata entro il 18 giugno

IMU abitazione principale € 504 x 50%              =  € 252     

 + IMU pertinenza € 40,32 x 50%                    =  €  20,16 

= IMU lorda                                                      € 272,16  

 – Detrazione € 200 x 50%                                  € 100       

  - Maggiorazione € 100 x 50%                              € 50         

= IMU netta da pagare entro il 18 giugno             € 122,16  con arrotondamento € 122,00 

(codice tributo per F-24: 3912)

Il contribuente deve indicare nell’apposito rigo dell’F-24 la detrazione, compresa la  maggiorazione,  pari a € 100 + € 50 = € 150

 

2° Rata entro il 17 dicembre

L’importo del saldo è uguale a quello della prima rata se le aliquote non subiscono modificazioni.

Se, invece, il comune a settembre delibera un’aliquota pari a 0,5%, l’IMU da versare a saldo entro il 17 dicembre, sarà così determinata:

 

IMU abitazione principale                                       € 630   

+ IMU pertinenza                                                   € 50,4 

 = IMU lorda                                                         € 680,40

– Detrazione                                                         € 200 

 – Maggiorazione                                                   € 100 

 = IMU ricalcolata in base alla nuova aliquota           € 380,4

– IMU pagata in acconto                                         € 122  

 = IMU netta da pagare entro il 17 dicembre              € 258,40 con arrotondamento € 258

(codice tributo per F-24: 3912)

Il contribuente deve indicare nell’apposito rigo dell’F-24 la detrazione, compresa la maggiorazione, pari a  € 200 + € 100 = € 300 – 150 (detrazione utilizzata in acconto) = € 150.

 

Le informazioni presenti sul sito Calcolo Imu sono tratte dalla guida ufficiale all'IMU redatta dal Ministero dell'Economia e delle Finanze